NEWS (Ita)

NEWS

REPORT

RITROVAMENTI SUL GHIACCIAIO DEL PASSO DI FOSSALUNGA

L’uso delle scandole in legno ha una lunga tradizione in Alto Adige.

 

A circa 3.000 m di altezza, sul Passo di Fossalunga (tra il Matscher e la Val Senales), sono stati ritrovati dei pezzi in legno da costruzione antichi romani e delle tegole dell’età del bronzo. Si tratta dei più antichi reperti di scandole dell’Alto Adige. Questi indicano una presenza molto antica di edifici in questa zona. Grazie ad una segnalazione da parte di privati del ritrovamento di un gelo di neve della prima metà del IV secolo a.C., è stato scoperto un sito archeologico al Gurgler Eisjoch. Finora sono stati valutati cronologicamente otto pezzi di scandole di legno del Passo di Fossalunga. Il tipo di legno adottato era il larice. Confrontando i pezzi e le tracce di lavorazione, si presume che si tratti di resti di tegole di una capanna della tarda età del bronzo.

 

Le tegole del tetto recuperate e le varie parti in legno del Passo di Fossalunga possono senza dubbio essere associate a una struttura simile ad una baita presente sul passo.

 

In Alto Adige intorno al 1987 si ipotizzava che ci fossero circa 10.000 tetti in scandole di legno. In passato i tetti di Vipiteno o Chiusa erano completamente ricoperti di scandole. Per secoli, la struttura a squame ha infatti modellato l’aspetto dei borghi, dei villaggi e delle città altoatesine.

REPORT

RITROVAMENTI SUL GHIACCIAIO DEL PASSO DI FOSSALUNGA

L’uso delle scandole in legno ha una lunga tradizione in Alto Adige.

 

A circa 3.000 m di altezza, sul Passo di Fossalunga (tra il Matscher e la Val Senales), sono stati ritrovati dei pezzi in legno da costruzione antichi romani e delle tegole dell’età del bronzo. Si tratta dei più antichi reperti di scandole dell’Alto Adige. Questi indicano una presenza molto antica di edifici in questa zona. Grazie ad una segnalazione da parte di privati del ritrovamento di un gelo di neve della prima metà del IV secolo a.C., è stato scoperto un sito archeologico al Gurgler Eisjoch. Finora sono stati valutati cronologicamente otto pezzi di scandole di legno del Passo di Fossalunga. Il tipo di legno adottato era il larice. Confrontando i pezzi e le tracce di lavorazione, si presume che si tratti di resti di tegole di una capanna della tarda età del bronzo.

 

Le tegole del tetto recuperate e le varie parti in legno del Passo di Fossalunga possono senza dubbio essere associate a una struttura simile ad una baita presente sul passo.

 

In Alto Adige intorno al 1987 si ipotizzava che ci fossero circa 10.000 tetti in scandole di legno. In passato i tetti di Vipiteno o Chiusa erano completamente ricoperti di scandole. Per secoli, la struttura a squame ha infatti modellato l’aspetto dei borghi, dei villaggi e delle città altoatesine.

FONTI

Le informazioni sui ritrovamenti sul ghiacciaio del Langgrubenjoch e il materiale fotografico che le accompagna sono stati gentilmente messi a nostra disposizione dalla 13a Soprintendenza Archeologica di Bolzano.

Contatto

CONTATTO

ATTENDIAMO IL VOSTRO MESSAGGIO

Se avete domande o altri dubbi, vi preghiamo di inviarci un messaggio. Li elaboreremo il prima possibile.

    Quicklinks

    produced by WINX